Home   |    International   |    Contatti   |    Info   |   


Firenze, Giugno 2013

Mechanical Council Meeting 2013

All’interno del Hotel ‘Hilton Garden’, sito nel tranquillo e lussureggiante nuovo parco di San Donato a Firenze, si è svolto il VI ANSYS mechanical council meeting; l’appuntamento ormai consolidato sia nel ‘format’ che nella cadenza annuale è importante momento di verifica della relazione tra potenzialità tecniche del codice (ANSYS Mechanical) ed esigenze di supporto progettuale manifestata dalle aziende presenti.

mechanical council meeting

La dichiarata evidenza dell’obiettivo è infatti nella qualità dei partecipanti; essi sono gli utenti ANSYS di maggiore esperienza sia storica che specificamente tecnica e il team di supporto di EnginSoft dedicato all’uso della tecnologie ANSYS Mechanical con la presenza del mechanical team leader di ANSYS Pierre Thieffry.
La particolarità dell’evento è decisamente chiara dalla lettura della agenda del meeting ; infatti essa non prevede una presentazione specifica delle nuove release (sono obiettivi dei meeting regionali)ma al contrario si compone di una rivisitazione dell’ultima versione del software (nello specifico la 14.5) sia in termini di evidenti positività tecniche che nel riscontri di aspetti sui quali gli utenti richiedono uno sviluppo puntuale e preciso.
Ovviamente la parola è agli utenti stessi che anche quest’anno hanno fatto bene i compiti,nel senso che ciascuno ha presentato una testimonianza delle propria quotidiana dinamica ingegneristica attraverso un power point evidenziando problemi, successi e richieste di migliorie tecniche direttamente al produttore del codice.
La interattività dell’evento e la vivacità degli interventi tecnici ha fatto trascorrere velocemente il tempo e altrettanto significativa è stata la effettiva partecipazione di tutta l’assemblea alla singola tematica in discussione; come promotore di questa iniziativa pongo alla attenzione dei lettori alcune considerazioni che legano le conclusioni del meeting allo stato generale dell’uso della metodologie alla finalità del progetto.
I presenti hanno singolarmente espresso un giudizio sul peso della simulazione relativamente alla configurazione finale di progetto ed essendo tutti ingegneri e abituati a ‘dare numeri’ la percentuale è stata stimata mediamente superiore al 65% , con alcuni casi in cui il valore era 90% ed altri in cui era il 40%; quindi se si mettono insieme l’elevata qualità delle richieste ed osservazioni tecniche ed il forte uso della tecnologie si disegna un quadro di elevate competenze operanti in uno scenario di alta e performante strumentazione tecnologica in uso.
Le condizioni sono ragionevolmente mirate ad ottenere un prodotto estremamente innovativo e di forte competitività ma di contro tale situazione è relativa solo ad un ristretto pool di aziende (almeno in Italia) in quanto non si riscontrano nella piccola e media industria italiana altrettanta sensibilità; pertanto il gruppo merita non solo di un ruolo di censore della tecnologia ma a mio parere tramite partecipazione a meeting e conferenze a finalità tecnica ,puo’ essere inteso ad assumersi un ‘commitment‘ più generale di induttore all’uso delle nuove metodologie di progettazione contribuendo alla modernizzazione della industria stessa.
Ringrazio in ultimo tutte le aziende partecipanti al meeting per la sensibilità alla valenza dell’evento e per il forte contributo alla finalizzazione dello stesso.

Roberto Gonella, EnginSoft

Per maggiori informazioni:
Roberto Gonella, EnginSoft
info@enginsoft.it

 

 

EnginSoft SpA | © All rights reserved | VAT nb IT00599320223
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie analytics, che raccolgono dati in forma aggregata | Informativa completa sulla privacy e sui cookie